<a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27163/dalla-storia-alloggi-perche-allitalia-serve-una-russia-amica/"><b>Dalla storia all’oggi, perché all’Italia serve una Russia amica</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27067/puo-lintroduzione-di-una-moneta-complementare-essere-una-alternativa-alluscita-dalleuro/"><b>Può l’introduzione di una moneta complementare essere una alternativa all’uscita dall’euro?</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27000/repubblica-centrafricana-peculiarita-cause-e-prospettive-di-una-crisi/"><b>Repubblica Centrafricana: peculiarità, cause e prospettive di una crisi</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27106/1965-2015-cinquantanni-di-quebec-in-italia-l11-dicembre-alla-camera-dei-deputati/"><b>1965-2015: Cinquant’anni di Québec in Italia. L’11 dicembre alla Camera dei Deputati</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26706/il-perno-geografico-della-storia-110-anni-dopo-il-5-novembre-in-sapienza-convegno-su-mackinder-la-geopolitica-e-i-rapporti-anglo-russi/"><b>Il perno geografico della storia 110 anni dopo: il 5 novembre in Sapienza convegno su Mackinder, la geopolitica e i rapporti anglo-russi</b></a>
 

Elezioni presidenziali in Brasile: scenari in vista del secondo turno

17/10/2014 Simona Bottoni Americhe 0 commentI
Elezioni presidenziali in Brasile: scenari in vista del secondo turno Che le elezioni presidenziali del 5 ottobre scorso siano state le più combattute del Brasile democratico lo confermano i risultati: la candidata del PT Dilma Rousseff non è riuscita ad evitare il ballottaggio col suo 41,5% delle preferenze, mentre lo guadagna con il 33,6% il moderato Aècio Neves (PSDB), dato molto indietro nei sondaggi preelettorali anche rispetto all’altra candidata Marina Silva (PSB), subentrata nell’agone in piena campagna elettorale a causa della scomparsa prematura di Edoardo

L’Argentina e lo scacchiere instabile mondiale

25/07/2014 Carlos Pereyra Mele Opinioni & Commenti Un commento
L’Argentina e lo scacchiere instabile mondiale Sono giorni importanti per la Repubblica Argentina a seguito della partecipazione di Cristina Fernandez di Kirchner al vertice dei paesi BRICS in Brasile e delle visite di Stato dei presidenti Vladimir Putin e Xi Xinping a Buenos Aires. Questi avvenimenti ci consentono di affermare come le scorse settimane siano state, per la politica estera argentina, forse le più importanti degli ultimi anni e ci permette parimenti di ribadire come il paese sudamericano abbia riacquistato importanza

In Ucraina il cannone tuona per salvare l’egemonia del Dollaro

13/05/2014 Vincenzo Maddaloni Opinioni & Commenti 2 commenti
In Ucraina il cannone tuona per salvare l’egemonia del Dollaro «Senza l’Ucraina, la Russia cessa di essere un impero eurasiatico e diverrà un impero sostanzialmente asiatico.»[...] Ma se Mosca riconquista il controllo dell’Ucraina, coi suoi 52 milioni di abitanti e grandi risorse naturali, oltreché l’accesso al Mar Nero, la Russia automaticamente riconquisterà le condizioni che ne fanno un potente stato imperiale esteso fra Asia ed Europa.» Zbigniew Brzezinski, La grande scacchiera. Il mondo e la politica nell’èra della supremazia americana, 1997 Quando l’anno scorso di

I BRICS e il Mediterraneo: il mare della multipolarità?

21/12/2013 Spyridon St. Kogas Geopolitica & Teoria 0 commentI
I BRICS e il Mediterraneo: il mare della multipolarità? “Tutto va ricatturato e riposizionato nella struttura generale della storia, cosicché, malgrado le difficoltà, i fondamentali paradossi e contraddizioni, potremo rispettare l’unità della storia che è anche l’unità della vita” Fernand Braudel   La regione mediterranea s’identifica assolutamente col corso della storia mondiale: è l’area delle civiltà e degl’imperi, un grande mare geopolitico-geoculturale e geofilosofico destinato a giudicare l’ascesa e la caduta delle potenze mondiali. La regione mediterranea oggi ha qualcosa in più con cui

Il cammino economico della Federazione Russa dopo il G20

25/10/2013 Andrea Unfer Eurasia Un commento
Il cammino economico della Federazione Russa dopo il G20 Calato il sipario sul summit dei capi di governo delle venti maggiori potenze economiche mondiali (5-6 Settembre 2013 a San Pietroburgo), e in occasione dell’uscita del nuovo Quaderno di Geopolitica, giunge il momento di trarre i primi bilanci relativamente ai lavori guidati dalla presidenza di turno del G20, quest’anno appannaggio della Federazione Russa. Il meeting dei capi di Stato e Governo è stato come mai prima preceduto da una attesa densa di commenti e aspettative

BRICS: più di una semplice idea?

22/08/2013 Zorawar Daulet Singh Geopolitica & Teoria 0 commentI
BRICS: più di una semplice idea? Quando una banca investitrice americana ha coniato l’acronimo “BRIC” nel 2001, pochi si sono interessati. La Russia era stata dimenticata dopo la sua esperienza pre-morte degli anni ’90. La Cina stava iniziando a decollare nel sistema del commercio mondiale. L’India non aveva ancora mostrato la sua lucentezza. L’economia politica internazionale lavora in modi misteriosi, e la fase finale del boom della globalizzazione di inizio anni 2000 era cresciuta vertiginosamente, spingendo queste nazioni alla ribalta.  Ma

La nuova era delle relazioni interamericane con un protagonista d’eccezione: la Cina di Xi

07/07/2013 Martina Zannotti Americhe
La nuova era delle relazioni interamericane con un protagonista d’eccezione: la Cina di Xi Gli Stati Uniti ci riprovano. L’amministrazione di Barack Obama cerca di rientrare nell’ex “Washington’s backyard” questa volta non per riaffermare questioni di natura geopolitica legate alla “sicurezza emisferica”, vero e proprio cruccio statunitense nel periodo del conflitto bipolare e non solo, ma piuttosto per sottolineare l’esistenza di forti interessi economici che il “gigante del nord” condivide con diversi paesi latinoamericani, Brasile e Messico in primis. Se da una parte c’è chi ritiene che questa nuova

Il corridoio di sviluppo eurasiatico e la posizione dell’India

29/06/2013 Côme Carpentier de Gourdon Asia Meridionale Un commento
Il corridoio di sviluppo eurasiatico e la posizione dell’India A causa della geografia e della storia coloniale, negli ultimi due secoli e mezzo l’India è stata piuttosto marginalizzata rispetto all’Asia Centrale. La politica britannica è stata plasmata da strategie legate al Grande Gioco, come quella di utilizzare l’Afghanistan e l’Iran come Stati cuscinetto in modo tale da mantenere la Russia e l’entroterra eurasiatico alla larga dal Subcontinente. Poiché per il Regno Unito l’unica via di accesso all’India era rappresentata dal mare, i collegamenti via

La cooperazione sino-russa e le prospettive geopolitiche dell’India

30/05/2013 Chiara Macci Asia Meridionale Un commento
La cooperazione sino-russa e le prospettive geopolitiche dell’India La scelta del nuovo presidente cinese Xi Jinping di recarsi in visita a Mosca come primo impegno ufficiale internazionale, lo scorso marzo, stimola riflessioni sulle strategie che guideranno le politiche estere dei Paesi della regione nei prossimi anni. L’incontro con il capo di Stato russo Vladimir Putin è stato preceduto da incisive dichiarazioni volte a ribadire, da entrambe le parti, l’importanza di una vincente cooperazione tra le due potenze, necessaria all’avanzamento di un ordine mondiale

L’America Latina e l’opportunità del multipolarismo

25/04/2013 Tiberio Graziani Editoriali 4 commenti
L’America Latina e l’opportunità del multipolarismo [Editoriale al numero 4, vol. I ::clicca qui per il sommario::]   Il multipolarismo costituisce per i paesi emergenti una occasione per aumentare i propri gradi di libertà nell’agone internazionale. Le classi dirigenti di importanti paesi quali il Brasile, la Russia, l’India e la Cina hanno compreso che l’opzione dell’integrazione a vari livelli, da quello economico a quello più propriamente politico, è da preferirsi ai fini dei singoli specifici interessi nazionali. Le nuove politiche estere