<a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26256/dove-va-il-mondo-il-2-agosto-a-montereale/"><b>Dove va il mondo? Il 2 agosto a Montereale</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26236/istituito-il-tavolo-italia-america-latina-del-mae-lisag-presente-al-primo-incontro/"><b>Istituito il Tavolo Italia-America Latina del MAE: l’IsAG presente al primo incontro</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26193/riciclaggio-a-hong-kong-lautonomia-passa-per-la-trasparenza/"><b>Riciclaggio a Hong Kong: l’autonomia passa per la trasparenza</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/24921/asia-pacifico-un-nuovo-pivot/"><b>Asia Pacifico: un nuovo pivot</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/25936/insubordinazione-e-sviluppo-appunti-per-la-comprensione-del-successo-e-del-fallimento-delle-nazioni/"><b>Insubordinazione e sviluppo: appunti per la comprensione del successo e del fallimento delle nazioni</b></a>
 

L’Argentina e lo scacchiere instabile mondiale

25/07/2014 Carlos Pereyra Mele Opinioni & Commenti Un commento
L’Argentina e lo scacchiere instabile mondiale Sono giorni importanti per la Repubblica Argentina a seguito della partecipazione di Cristina Fernandez di Kirchner al vertice dei paesi BRICS in Brasile e delle visite di Stato dei presidenti Vladimir Putin e Xi Xinping a Buenos Aires. Questi avvenimenti ci consentono di affermare come le scorse settimane siano state, per la politica estera argentina, forse le più importanti degli ultimi anni e ci permette parimenti di ribadire come il paese sudamericano abbia riacquistato importanza

Riciclaggio a Hong Kong: l’autonomia passa per la trasparenza

22/07/2014 Valentina Gullo Estremo Oriente 0 commentI
Riciclaggio a Hong Kong: l’autonomia passa per la trasparenza Hong Kong è uno dei principali hub finanziari ed economici al mondo ed è sede della più grande comunità bancaria orientale. Con un listino di borsa al secondo posto in Asia e al sesto posto nel mondo per capitalizzazione, continua ad attirare l’attenzione dei media internazionali, a causa di alcuni eclatanti casi di riciclaggio avvenuti di recente. Collocata tra la foce del Fiume delle Perle e il Mar Cinese Meridionale, Hong Kong è sempre stata

Xinjiang: un esempio di colonialismo interno?

14/07/2014 Alessandra Gherardelli Estremo Oriente 0 commentI
Xinjiang: un esempio di colonialismo interno? Lo Xinjiang è una estesa provincia nella Cina nord-occidentale, popolata in maggioranza (60% circa) da minoranze etniche di religione musulmana, di cui il gruppo prevalente è quello uiguro. Le relazioni tra la regione e la Repubblica Popolare Cinese sono state sempre piuttosto turbolente e negli ultimi mesi gli incidenti in Xinjiang hanno popolato le pagine dei giornali di tutto il mondo: il violentissimo attacco del 3 Marzo, che ha visto un gruppo separatista uiguro accoltellare

Il “pivot to Asia” della Russia: l’accordo energetico sino-russo

19/06/2014 Massimiliano Porto Estremo Oriente 0 commentI
Il “pivot to Asia” della Russia: l’accordo energetico sino-russo La firma dell’accordo sul gas naturale tra Russia e Cina, una fornitura trentennale da 400 miliardi di dollari, il più grande contratto nella storia dell’industria del gas della Russia, è stato interpretato da alcuni coma parte della strategia di Putin per mettere pressioni sui Paesi dell’Unione Europa al fine di ammorbidirli sulla crisi ucraina. Non vi è dubbio che l’accelerazione per la conclusione dell’accordo da parte di Putin abbia tenuto in debito conto le difficoltà

Geopolitica monetaria: quale futuro per lo yuan?

13/06/2014 Massimiliano Porto Geoeconomia 0 commentI
Geopolitica monetaria: quale futuro per lo yuan? La comparsa di nuovi protagonisti nell’arena internazionale ha contribuito al passaggio da un mondo unipolare ad uno multipolare, dove le decisioni, per quanto difficile, vengono discusse di concerto nei vari fora senza che un solo Stato possa prenderle e imporle unilateralmente al resto della comunità internazionale. Tuttavia, ad un aumento del numero di importanti attori politici ed economici non è corrisposto, a ben vedere, un moltiplicarsi di valute con un rilevante peso specifico, rimanendo infatti

Può una ‘via della seta marittima’ cinese essere in grado di stemperare le tensioni in Asia?

09/06/2014 Yukon Huang Estremo Oriente 0 commentI
Può una ‘via della seta marittima’ cinese essere in grado di stemperare le tensioni in Asia? Il tour asiatico del presidente Obama dello scorso Aprile ha avuto come scopo quello di rammentare alla Cina che non le sarà possibile vincere la battaglia per la conquista del sostegno all’interno della regione, fintantoché essa seguiterà ad assumere una posizione intransigente rispetto alle rivendicazioni sulla sovranità di alcune isole. Molti, sia in Cina che nel resto della regione, guardano alla dibattuta Regional Comprehensive Economic Partnership (RCEP) tra la Cina e i paesi dell’ASEAN+6 come

La nuova centralità geopolitica dell’Asia-Pacifico: la conferenza alla Camera

19/05/2014 Valentina Gullo Estremo Oriente Un commento
La nuova centralità geopolitica dell’Asia-Pacifico: la conferenza alla Camera Nella mattinata di mercoledì 7 maggio, presso la Sala delle Colonne di Palazzo Marini a Roma, si è tenuta la conferenza “La nuova centralità geopolitica dell’Asia-Pacifico: che ruolo per l’Italia?”. La conferenza, come spiegato dal Presidente dell’IsAG Tiberio Graziani e successivamente da Daniele Scalea, Direttore Generale dell’Istituto, è stata organizzata in occasione della pubblicazione di Asia-Pacifico: un nuovo pivot, l’ultimo numero di “Geopolitica”, la rivista dell’IsAG. La conferenza si è svolta in un clima di produttivo

In Ucraina il cannone tuona per salvare l’egemonia del Dollaro

13/05/2014 Vincenzo Maddaloni Opinioni & Commenti 2 commenti
In Ucraina il cannone tuona per salvare l’egemonia del Dollaro «Senza l’Ucraina, la Russia cessa di essere un impero eurasiatico e diverrà un impero sostanzialmente asiatico.»[...] Ma se Mosca riconquista il controllo dell’Ucraina, coi suoi 52 milioni di abitanti e grandi risorse naturali, oltreché l’accesso al Mar Nero, la Russia automaticamente riconquisterà le condizioni che ne fanno un potente stato imperiale esteso fra Asia ed Europa.» Zbigniew Brzezinski, La grande scacchiera. Il mondo e la politica nell’èra della supremazia americana, 1997 Quando l’anno scorso di

La crisi di Crimea: la Cina tra la Russia e l’Occidente

25/04/2014 Silvio Mudu Estremo Oriente 0 commentI
La crisi di Crimea: la Cina tra la Russia e l’Occidente Fin dallo scorso novembre, quando a Kiev sono iniziate le proteste in Piazza dell’Indipendenza (Maidan Nezalezhnosti) contro il Presidente Janukovyč, la questione ucraina ha progressivamente attratto l’attenzione delle principali potenze mondiali, evidenziando una netta contrapposizione tra due poli: da un lato l’Occidente, in particolare l’Unione Europea e gli Stati Uniti, dall’altro la Russia. Tuttavia, poco o nulla si è detto a proposito della posizione diplomatica della Cina, potenza globale emergente per eccellenza, partner economico oramai

Il Triangolo d’oro e la droga: nuove preoccupazioni per l’India nord-orientale

01/04/2014 Namrata Goswami Asia Meridionale 0 commentI
Il Triangolo d’oro e la droga: nuove preoccupazioni per l’India nord-orientale Da tempo l’India sta lavorando ad alcuni piani per la creazione di corridoi economici nei suoi distretti nord-orientali, in modo da incrementare il commercio con l’estero e dare all’economia il tanto necessario balzo in avanti. L’esecuzione di questi piani è essenziale per raggiungere gli obiettivi che la politica indiana del “Guardare ad Est” si pone. L’India nord-orientale si può sviluppare, può prosperare e infine superare le proprie difficoltà solo coinvolgendo i suoi vicini orientali. Grazie