<a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26924/il-voto-brasiliano-e-i-programmi-sociali-dellera-lula-dilma/"><b>Il voto brasiliano e i programmi sociali dell’era Lula-Dilma</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26736/la-posizione-della-serbia-nello-scacchiere-internazionale-e-geopolitico/"><b>La posizione della Serbia nello scacchiere internazionale e geopolitico</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26869/osservatorio-di-attualita-geopolitica-ciclo-di-seminari-in-sapienza/"><b>«Osservatorio di attualità geopolitica»: ciclo di seminari in Sapienza</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26731/i-rapporti-energetici-tra-italia-e-algeria-unanalisi-geopolitica/"><b>I rapporti energetici tra Italia e Algeria. Un’analisi geopolitica</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/24921/asia-pacifico-un-nuovo-pivot/"><b>Asia Pacifico: un nuovo pivot</b></a>
 

Il vertice ASEM a Milano: prosegue il dialogo euro-asiatico

14/10/2014 Alessandra Benignetti Europa 0 commentI
Il vertice ASEM a Milano: prosegue il dialogo euro-asiatico Nelsummit che si apre il 16 ottobre nella città ambrosiana, gli occhi sono puntati su Putin e sugli incontri tra il Presidente russo e i leader europei, sulla situazione ucraina e sulle principali sfide internazionali.   Mancano ormai pochi giorni all’apertura della decima edizione dell’Asia-Europe Meeting (ASEM), il forum biennale inaugurato nel 1996 con l’obiettivo di rafforzare la cooperazione e il dialogo euro-asiatico, che sarà ospitato quest’anno dal Governo italiano nella città di Milano, il

Nicaragua e l’obiettivo dell’indipendenza energetica

30/09/2014 Valentina Palladini Americhe 0 commentI
Nicaragua e l’obiettivo dell’indipendenza energetica Introduzione Con una superficie di 120 mila chilometri quadrati e una popolazione di 5 milioni di abitanti, Nicaragua è il paese più grande del Centroamerica. Ciò nonostante, il suo prodotto interno lordo è meno della metà di quello dell’Honduras, cioè della seconda economia meno sviluppata di tutta l’area1. Il paese gode di un enorme potenziale per la produzione di energie rinnovabili grazie alla sua particolare conformazione geografica caratterizzata da una notevole catena vulcanica, un’intensa attività

La potenza USA, la nuova Via della Seta: secondo giorno di lavori al Forum di Rodi 2014

27/09/2014 Redazione Geopolitica & Teoria 0 commentI
La potenza USA, la nuova Via della Seta: secondo giorno di lavori al Forum di Rodi 2014 Prosegue nell’omonima isola la dodicesima edizione del Rhodes Forum, inaugurata giovedì 25 settembre, e che vede la partecipazione di una delegazione dell’IsAG composta da Tiberio Graziani e Daniele Scalea. La giornata di sabato 26 settembre è stata la più ricca di eventi, con una sessione plenaria e nove seminari. La sessione plenaria ha riguardato “Pace e sicurezza in Europa e Asia nel contesto del potere statunitense” ed è stata presieduta da Chandra Muzaffar, presidente del

La pericolosa danza di Cina e Vietnam nel Mar Cinese Meridionale

16/09/2014 Alessandra Gherardelli Estremo Oriente 0 commentI
La pericolosa danza di Cina e Vietnam nel Mar Cinese Meridionale Le relazioni tra Cina e Vietnam negli ultimi mesi hanno avuto un forte deterioramento. Cardine nella questione è l’annoso problema delle acque contese, in particolare quelle intorno alle isole Spratly e Paracel, reclamate da entrambi i Paesi con argomentazioni storiche. La Cina sostiene, infatti, che le isole Paracel e Spratly – in realtà piuttosto lontane anche dall’isola di Hainan, estremo meridione cinese – appartengono da oltre 2000 anni al suo popolo e che esse sono,

L’Argentina e lo scacchiere instabile mondiale

25/07/2014 Carlos Pereyra Mele Opinioni & Commenti Un commento
L’Argentina e lo scacchiere instabile mondiale Sono giorni importanti per la Repubblica Argentina a seguito della partecipazione di Cristina Fernandez di Kirchner al vertice dei paesi BRICS in Brasile e delle visite di Stato dei presidenti Vladimir Putin e Xi Xinping a Buenos Aires. Questi avvenimenti ci consentono di affermare come le scorse settimane siano state, per la politica estera argentina, forse le più importanti degli ultimi anni e ci permette parimenti di ribadire come il paese sudamericano abbia riacquistato importanza

Riciclaggio a Hong Kong: l’autonomia passa per la trasparenza

22/07/2014 Valentina Gullo Estremo Oriente Un commento
Riciclaggio a Hong Kong: l’autonomia passa per la trasparenza Hong Kong è uno dei principali hub finanziari ed economici al mondo ed è sede della più grande comunità bancaria orientale. Con un listino di borsa al secondo posto in Asia e al sesto posto nel mondo per capitalizzazione, continua ad attirare l’attenzione dei media internazionali, a causa di alcuni eclatanti casi di riciclaggio avvenuti di recente. Collocata tra la foce del Fiume delle Perle e il Mar Cinese Meridionale, Hong Kong è sempre stata

Xinjiang: un esempio di colonialismo interno?

14/07/2014 Alessandra Gherardelli Estremo Oriente 0 commentI
Xinjiang: un esempio di colonialismo interno? Lo Xinjiang è una estesa provincia nella Cina nord-occidentale, popolata in maggioranza (60% circa) da minoranze etniche di religione musulmana, di cui il gruppo prevalente è quello uiguro. Le relazioni tra la regione e la Repubblica Popolare Cinese sono state sempre piuttosto turbolente e negli ultimi mesi gli incidenti in Xinjiang hanno popolato le pagine dei giornali di tutto il mondo: il violentissimo attacco del 3 Marzo, che ha visto un gruppo separatista uiguro accoltellare

Il “pivot to Asia” della Russia: l’accordo energetico sino-russo

19/06/2014 Massimiliano Porto Estremo Oriente 0 commentI
Il “pivot to Asia” della Russia: l’accordo energetico sino-russo La firma dell’accordo sul gas naturale tra Russia e Cina, una fornitura trentennale da 400 miliardi di dollari, il più grande contratto nella storia dell’industria del gas della Russia, è stato interpretato da alcuni coma parte della strategia di Putin per mettere pressioni sui Paesi dell’Unione Europa al fine di ammorbidirli sulla crisi ucraina. Non vi è dubbio che l’accelerazione per la conclusione dell’accordo da parte di Putin abbia tenuto in debito conto le difficoltà

Geopolitica monetaria: quale futuro per lo yuan?

13/06/2014 Massimiliano Porto Geoeconomia 0 commentI
Geopolitica monetaria: quale futuro per lo yuan? La comparsa di nuovi protagonisti nell’arena internazionale ha contribuito al passaggio da un mondo unipolare ad uno multipolare, dove le decisioni, per quanto difficile, vengono discusse di concerto nei vari fora senza che un solo Stato possa prenderle e imporle unilateralmente al resto della comunità internazionale. Tuttavia, ad un aumento del numero di importanti attori politici ed economici non è corrisposto, a ben vedere, un moltiplicarsi di valute con un rilevante peso specifico, rimanendo infatti

Può una ‘via della seta marittima’ cinese essere in grado di stemperare le tensioni in Asia?

09/06/2014 Yukon Huang Estremo Oriente 0 commentI
Può una ‘via della seta marittima’ cinese essere in grado di stemperare le tensioni in Asia? Il tour asiatico del presidente Obama dello scorso Aprile ha avuto come scopo quello di rammentare alla Cina che non le sarà possibile vincere la battaglia per la conquista del sostegno all’interno della regione, fintantoché essa seguiterà ad assumere una posizione intransigente rispetto alle rivendicazioni sulla sovranità di alcune isole. Molti, sia in Cina che nel resto della regione, guardano alla dibattuta Regional Comprehensive Economic Partnership (RCEP) tra la Cina e i paesi dell’ASEAN+6 come