<a href="http://www.geopolitica-rivista.org/25505/lunione-fa-la-forza-la-conferenza-alla-camera/"><b>L’Unione fa la forza? La conferenza alla Camera</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/25458/la-vittoria-di-orban-in-ungheria-un-monito-per-leuropa-post-moderna/"><b>La vittoria di Orbán in Ungheria: un monito per l’Europa post-moderna</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/25493/la-russia-e-il-mediterraneo-storia-cultura-geopolitica-il-28-aprile-a-palermo/"><b>La Russia e il Mediterraneo: storia, cultura, geopolitica. Il 28 aprile a Palermo</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/24921/asia-pacifico-un-nuovo-pivot/"><b>Asia Pacifico: un nuovo pivot</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/25296/af-pak-la-sfida-della-stabilita-il-nuovo-libro-di-brunello-zanitti/"><b>Af-Pak: la sfida della stabilità. Il nuovo libro di Brunello Zanitti</b></a>
 

Perché in Siria ci vuole cautela

26/08/2013 Daniele Scalea Opinioni & Commenti 5 commenti
Perché in Siria ci vuole cautela I venti di guerra addensano nubi cariche di tempesta sulla Siria: secondo la stampa, un attacco militare contro Damasco da parte di USA, Gran Bretagna e Francia potrebbe essere imminente. La crisi siriana si trascina ormai da due anni e mezzo, nel corso dei quali le capitali occidentali non hanno mai nascosto la loro ostilità, di lunga data, al regime del Ba’th, ma non sono andate oltre a un sostegno logistico e “non ufficiale” ai

L’inganno delle armi chimiche in Siria

02/07/2013 Francisco J. Berenguer Hernández Vicino & Medio Oriente Un commento
L’inganno delle armi chimiche in Siria L’essere o non essere dell’intervento in Siria Non c’è dubbio che l’attuale e intenso dibattito sull’utilizzo di armi chimiche nella guerra civile siriana non è una questione secondaria. La loro qualificazione come armi di distruzione di massa e il loro carattere indiscriminato, oltre alla grande difficoltà di controllare il loro raggio d’azione e i loro effetti, fanno sì che queste armi abbiano, giustamente, una pessima reputazione che va oltre il loro potenziale reale, per entrare

Da Tahrir a Taksim: il carosello delle rivolte nella periferia mediterranea

10/06/2013 Daniele Scalea Opinioni & Commenti Un commento
Da Tahrir a Taksim: il carosello delle rivolte nella periferia mediterranea Il cerchio sembra essersi chiuso. I tumulti sono arrivati in Turchia: proprio in quella Turchia che era stata indicata come il modello d’islamismo – moderato, democratico e sunnita – per i nuovi regimi arabi post-rivoluzionari. Proprio in quella Turchia che a molti osservatori era apparsa come il principale precursore e nel contempo vincitore delle rivolte arabe. Gli eventi degli ultimi mesi rivelano come tutti i paesi e le forze autoctone coinvolte siano state in realtà

Implicazioni geopolitiche del conflitto siriano

19/04/2013 Redazione Vicino & Medio Oriente 0 commentI
Implicazioni geopolitiche del conflitto siriano È stato pubblicato nel sito dell’Istituto (vedi) un nuovo Report dell’IsAG, il numero 10, firmato da Alessia Chiriatti e intitolato “Syrian Awakening” between Revolution and Stalemate: Geopolitical Implications of the Conflict. Si tratta del saggio che Alessia Chiriatti, dottoranda di ricerca all’Università per Stranieri di Perugia, ha presentato alla prima conferenza NEPAS a Braga. In lingua inglese, il Report analizza la situazione odierna in Siria, con un focus teorico sulla democrazia e la resilienza autoritaria,

La Turchia e il dilemma curdo tra istanze democratiche e Realpolitik

14/03/2013 Fabiana Urbani Vicino & Medio Oriente Un commento
La Turchia e il dilemma curdo tra istanze democratiche e Realpolitik Dopo anni di repressione e lotta armata, il governo di Ankara e il PKK (Partîya Karkerén Kurdîstan, Partito dei Lavoratori Curdi) hanno riavviato i dialoghi di pace interrotti nel 2011. A riaccendere le speranze curde è la nuova congiuntura regionale: se da un lato la crisi siriana ha trascinato Damasco in una sanguinosa guerra civile, dall’altro ha rafforzato le fazioni della minoranza etnica, costringendo Erdoğan a rivedere la propria strategia verso i curdi per salvaguardare

Le evoluzioni in Siria e la posizione dell’Iran

30/01/2013 Seyed Mohammad Ali Hosseini Vicino & Medio Oriente 0 commentI
Le evoluzioni in Siria e la posizione dell’Iran Riceviamo e pubblichiamo quest’articolo di S.E. Seyed Mohammad Ali Hosseini, Ambasciatore della Repubblica Islamica d’Iran, riguardo alla crisi siriana.   Sin dall’inizio delle attuali vicende siriane la R. I. dell’Iran, in qualità di membro attivo ed impegnato della comunità internazionale nonchè Paese amico della Siria, ha cercato di svolgere un ruolo costruttivo per trovare una soluzione alla crisi attraverso un atteggiamento dinamico nelle relazioni bilaterali e una stretta collaborazione con i protagonisti regionali e internazionali.

I cristiani in Siria: intervista a Padre Dall’Oglio

22/01/2013 Nicolò Perazzo Vicino & Medio Oriente 0 commentI
I cristiani in Siria: intervista a Padre Dall’Oglio La Siria, dall’esplosione della crisi interna nel 2011, è un paese diviso. Questa divisione la si ritrova persino nei religiosi, e in particolare nella comunità cristiana. Alcuni mesi fa abbiamo intervistato Madre Agnes-Mariam de la Croix, superiora del Monastero di Deir Mar Yocoub, la quale ha espresso una visione critica verso larappresentazione occidentale della guerra civile siriana e della ribellione armata (clicca qui). Diversa è invece la posizione di Padre Paolo Dall’Oglio, di cui pubblichiamo

La Turchia e la Primavera Araba: una analisi del soft power turco

07/01/2013 Antonio Cocco Vicino & Medio Oriente 0 commentI
La Turchia e la Primavera Araba: una analisi del soft power turco La diffusione dei movimenti di protesta contro i regimi autoritari del Nord Africa e del Vicino e Medio Oriente ha creato nuovi spazi per il dispiegarsi dell’influenza turca nella regione. I partiti politici saliti al potere dopo la cacciata dei tiranni hanno cercato una piena legittimazione internazionale annunciando come il loro modello sarebbe stata la Turchia, indicata come felice esempio di conservatorismo, capitalismo e partecipazione democratica. Ankara ha così guadagnato una forte presa sulle società

I 10 maggiori eventi di politica internazionale del 2012

31/12/2012 Redazione Geopolitica & Teoria 0 commentI
I 10 maggiori eventi di politica internazionale del 2012 Si chiude quest’oggi il 2012 e la redazione di “Geopolitica” vuole riassumerlo in dieci avvenimenti di politica internazionale; dieci avvenimenti che si sono distinti non tanto o non solo per la loro importanza in sé, quanto per le dinamiche di più lungo periodo che soggiaciono ad essi. Eccoli di seguito, in ordine inverso d’importanza dal decimo al primo. Siete d’accordo con le nostre scelte? Fateci sapere la vostra opinione aggiungendo i vostri commenti in basso

Il nuovo Vicino Oriente raccontato a Milano

18/12/2012 Redazione Vicino & Medio Oriente Un commento
Il nuovo Vicino Oriente raccontato a Milano Lunedì 17 dicembre l’elegante sede milanese dello Studio Legale Sutti, in Via Montenapoleone, ha ospitato la conferenza dell’IsAG Il nuovo Vicino Oriente: cosa è cambiato dopo le “Primavere”?. Chiamati a discuterne Paolo Luigi Branca, professore associato d’Islamistica e Lingua e letteratura araba all’Università Cattolica di Milano, Antonella Appiano, giornalista specializzata sul Levante mediterraneo e inviata del quotidiano “L’Indro”, Simona Cazzaniga, socia dello Studio Legale Sutti, e Eliseo Bertolasi, ricercatore associato dell’IsAG e dottorando in Antropologia