<a href="http://www.geopolitica-rivista.org/25450/gli-attacchi-di-boko-haram-e-il-fragile-contesto-nigeriano/"><b>Gli attacchi di Boko Haram e il fragile contesto nigeriano</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/25531/europa-e-america-latina-come-usare-il-semestre-di-presidenza-ue-dellitalia-il-5-maggio-alla-camera/"><b>Europa e America Latina. Come usare il semestre di presidenza UE dell’Italia. Il 5 maggio alla Camera</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/25525/lezioni-di-metodo-geografico-e-geopolitico-studiare-le-minoranze-il-5-maggio-in-sapienza/"><b>Lezioni di metodo geografico e geopolitico: Studiare le minoranze: il 5 maggio in Sapienza</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/25493/la-russia-e-il-mediterraneo-storia-cultura-geopolitica-il-28-aprile-a-palermo/"><b>La Russia e il Mediterraneo: storia, cultura, geopolitica. Il 28 aprile a Palermo</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/24921/asia-pacifico-un-nuovo-pivot/"><b>Asia Pacifico: un nuovo pivot</b></a>
 

Europa e America Latina. Come usare il semestre di presidenza UE dell’Italia. Il 5 maggio alla Camera

22/04/2014 Redazione Americhe 0 commentI
Europa e America Latina. Come usare il semestre di presidenza UE dell’Italia. Il 5 maggio alla Camera Nel secondo semestre del 2014 l’Italia assumerà la presidenza di turno dell’Unione Europea. Secondo la relazione programmatica redatta dal Governo, durante il corso di questo semestre il nostro paese svolgerà un’azione di stimolo intesa a dare nuovo slancio alle relazioni fra l’Unione Europea e l’America Latina. Inoltre è previsto l’applicazione provvisoria dell’accordo di associazione con l’America Centrale e dell’accordo commerciale multipartito con Perù e Colombia. Non solo. Il semestre italiano di presidenza si propone, inoltre,

Lezioni di metodo geografico e geopolitico: Studiare le minoranze: il 5 maggio in Sapienza

22/04/2014 Redazione Geopolitica & Teoria 0 commentI
Lezioni di metodo geografico e geopolitico: Studiare le minoranze: il 5 maggio in Sapienza Lunedì 5 maggio 2014 s’inaugurerà il nuovo ciclo di seminari frutto della sinergia tra l’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) e la Cattedra di Geografia Politica ed Economica del Dipartimento di Scienze Politiche (DiSPo) dell’Università Sapienza di Roma. Lezioni di metodo geografico e geopolitico – questo il titolo del ciclo seminariale – è pensato per fornire a studenti, studiosi e cultori occasioni di approfondimento metodologico, così da rafforzare lo statuto scientifico

L’Unione fa la forza? La conferenza alla Camera

18/04/2014 Redazione Europa Un commento
L’Unione fa la forza? La conferenza alla Camera L’Unione fa la forza? È questa la domanda che è stata oggetto di discussione venerdì 11 aprile nella Sala delle Colonne di Palazzo Marini, Camera dei Deputati. L’Unione fa la forza? L’Europa Mediterranea nell’UE è stato infatti il primo incontro del ciclo “Mare Nostrum”, lanciato da IsAG come piattaforma di dialogo mediterraneo. L’Onorevole Marta Grande, membro della Commissione Esteri, ha aperto i lavori della giornata, seguita dal dott. Tiberio Graziani, Presidente dell’IsAG, che ha inaugurato

L’Unione fa la forza? L’Europa Mediterranea nell’UE. L’11 aprile alla Camera

04/04/2014 Redazione Europa 0 commentI
L’Unione fa la forza? L’Europa Mediterranea nell’UE. L’11 aprile alla Camera L’attuale crisi economica e della finanza pubblica nell’Unione Europea ha colpito particolarmente i paesi dell’Europa Meridionale, che la stampa anglosassone ha dispregiativamente ribattezzato PIGS. Si tratta in particolare di Portogallo, Italia, Grecia e Spagna. Questi quattro paesi, vicini geograficamente e culturalmente, condividono ora le medesime sfide economiche. L’IsAG, nell’ambito del nuovo ciclo di eventi “Mare Nostrum: Piattaforma di dialogo mediterraneo”, organizza questa conferenza per valutare in quali modi i paesi euro-mediterranei possano opportunamente collaborare, dentro

Cuba e Venezuela: l’alternativa latinoamericana alla Sapienza

02/04/2014 Redazione Americhe 2 commenti
Cuba e Venezuela: l’alternativa latinoamericana alla Sapienza La mattina di mercoledì 2 aprile si è svolta, presso la Sala delle Lauree della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Sapienza di Roma, la conferenza L’alternativa latino-americana: Cuba, Venezuela e il socialismo nell’Emisfero Occidentale. Co-organizzata dall’IsAG (Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie) e dalla Cattedra di Geografia Politica ed Economica del Dipartimento di Scienze Politiche, ha visto la partecipazione dell’Ambasciatore della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Julian Isaias Rodriguez Diaz, e della Consigliera

L’alternativa latinoamericana. Il 2 aprile alla Sapienza

28/03/2014 Redazione Americhe 2 commenti
L’alternativa latinoamericana. Il 2 aprile alla Sapienza In Europa è consuetudine parlare di “socialismo reale” facendo riferimento a quello sovietico o, tutt’al più, anche al cinese. Ma, almeno dalla Rivoluzione cubana del 1959, è esistito un altro socialismo reale, con caratteri suoi propri, che resiste ancor oggi e proprio alle porte della potenza capitalista per eccellenza (gli USA): si tratta del socialismo latino-americano. Mentre il socialismo rifluiva nel Vecchio Mondo, a partire dagli anni ’90, nell’Emisfero Occidentale esso si è invece espanso:

Legge Bankitalia: un po’ di chiarezza

31/01/2014 Daniele Scalea Europa 0 commentI
Legge Bankitalia: un po’ di chiarezza Si è già parlato, in questi stesse pagine (vedi qui), del controverso Decreto Bankitalia, alias D.l. n. 133/2013, appena tramutato in legge con alcune modifiche nella Legge 29 gennaio 2014, n. 5. Visti però gli accadimenti delle ultime ore non è inutile ritornarvi sopra, anche perché taluni organi (vedi Corriere della Sera) stanno dando spiegazioni molto edulcorate del provvedimento, sostanzialmente presentato come un mero esercizio di finanza creativa che cambia qualche numero a bilancio ma

Asia Pacifico: un nuovo pivot

22/01/2014 Redazione Numeri pubblicati 5 commenti
Asia Pacifico: un nuovo pivot Da alcuni decenni si parla del XXI come del “Secolo del Pacifico”. Quest’idea è stata solo corroborata dalla decisione dell’Amministrazione Obama di riorientare la strategia nazionale degli USA per fare perno sulla regione dell’Asia-Pacifico. Gli analisti vi leggono una nuova enfasi sul controverso rapporto USA-Cina, il cui scontro per l’egemonia è preconizzato da alcuni. In questo numero di Geopolitica esperti italiani e stranieri s’interrogano sulla rilevanza che l’Asia-Pacifico avrà nella geopolitica mondiale, e su come

129 etnie e 40 religioni: il Kazakhstan e la sfida della convivenza

21/01/2014 Daniele Scalea Eurasia 0 commentI
129 etnie e 40 religioni: il Kazakhstan e la sfida della convivenza  Nell’ultimo articolo, scrivendo di A.J. Toynbee, si è citata una sua espressione riguardo alla “molteplicità nell’unità” (multiplicity-in-unity). Un concetto similare è espresso nel titolo de L’unità nella diversità. Religioni, etnie e civiltà del Kazakhstan contemporaneo, recentissima opera di Fuoco Edizioni a cura di Dario Citati e Alessandro Lundini (e con contributi anche di Eliseo Bertolasi, Giacomo Guarini, Giuliano Luongo e Roberto Valle), la quale inaugura la nuova collana “Orizzonti d’Eurasia” patrocinata dall’IsAG e dedicata all’area

Quando la Geopolitica parlava italiano

13/01/2014 Daniele Scalea Geopolitica & Teoria 0 commentI
Quando la Geopolitica parlava italiano Negli anni ’30, dalla comune ispirazione rappresentata dalla geografia “biologica” di Friedrich Ratzel, sorsero in Germania, Francia e Inghilterra-USA tre scuole che oggi definiamo “geopolitiche” (sebbene solo i tedeschi e, in misura molto minore, i francesi utilizzassero tale termine). I principali rappresentanti delle tre scuole sono rispettivamente Karl Haushofer, Jacques Ancel e Halford John Mackinder; ognuna di esse aveva posizioni proprie e talvolta contrastanti. Due geografi di Trieste, Ernesto Massi e Giorgio Roletto, raccolsero in