<a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26325/il-progetto-biovea-e-lo-sfruttamento-delle-biomasse-in-costa-davorio/"><b>Il progetto Biovea e lo sfruttamento delle biomasse in Costa d’Avorio</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26424/convenzione-isag-cefris-e-presentazione-convegno-su-gioia-tauro-conferenza-stampa-il-6-settembre-a-reggio-calabria/"><b>Convenzione IsAG-CeFRIS e presentazione convegno su Gioia Tauro: conferenza stampa il 6 settembre a Reggio Calabria</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26318/la-nuova-turchia-del-presidente-erdogan/"><b>La “nuova Turchia” del Presidente Erdogan</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/24921/asia-pacifico-un-nuovo-pivot/"><b>Asia Pacifico: un nuovo pivot</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/25936/insubordinazione-e-sviluppo-appunti-per-la-comprensione-del-successo-e-del-fallimento-delle-nazioni/"><b>Insubordinazione e sviluppo: appunti per la comprensione del successo e del fallimento delle nazioni</b></a>
 

Il progetto Biovea e lo sfruttamento delle biomasse in Costa d’Avorio

02/09/2014 Ester Cristaldi Africa 0 commentI
Il progetto Biovea e lo sfruttamento delle biomasse in Costa d’Avorio Biovea, il progetto per la costruzione della più grande centrale africana per l’energia elettrica, diventerà presto realtà ad Aboisso, città della Costa d’Avorio sita a un centinaio di chilometri ad est dalla capitale Abidjan. Il 28 Giugno, una delegazione della società responsabile per la costruzione della centrale, Biokala, ha presentato il progetto al Ministro ivoriano per il petrolio e l’energia, Adama Toungara. La posta in gioco è molto alta, dal momento che Biovea rappresenterà la

La crisi ucraina: ritorno a Jalta?

10/06/2014 Maria Monesi Europa Un commento
La crisi ucraina: ritorno a Jalta? L’Europa Orientale rappresenta oggi uno dei punti nevralgici sui quali è incentrata l’attenzione globale: da quella degli studiosi ed esperti di geopolitica, che si concentra sull’analisi del mutamento dello scenario internazionale e sull’apertura di nuove prospettive e giochi di potere, a quella degli spettatori comuni toccati empaticamente dal carattere umanitario delle vicende di cui sono vittime un paese e un popolo che purtroppo si trovano a dover affrontare un pesante conflitto. Nello specifico, il paese

Geopolitica della nuova rotta energetica della Cina

31/07/2013 K. Yhome Estremo Oriente 0 commentI
Geopolitica della nuova rotta energetica della Cina La China National Petroleum Corporation (CNPC), compagnia statale cinese, il 28 maggio 2013 ha completato la costruzione di un gasdotto dalla Birmania alla Cina ed ha quasi terminato un oleodotto. Il gasdotto inizierà a consegnare gas il primo luglio dalla costa ovest della Birmania nel Golfo del Bengala fino a Kunming (la capitale della provincia dello Yunnan cinese), mentre l’oleodotto trasporterà il petrolio greggio per la Cina dal Golfo Persico e dall’Africa, quando sarà completato

Il prossimo futuro è ancora nei combustibili fossili: shale gas e risorse non convenzionali

29/07/2013 Francesco Bellomia Geoeconomia Un commento
Il prossimo futuro è ancora nei combustibili fossili: shale gas e risorse non convenzionali Tecniche di estrazione, riserve, rischi ambientali Negli ultimi anni si è assistito all’irruzione nello scenario energetico internazionale, delle questioni legate allo sfruttamento dello shale gas. Quella che da più parti viene considerata come una rivoluzione energetica, è legata soprattutto ai progressi tecnologici compiuti nell’ultimo decennio negli Stati Uniti. Se nel 2000 lo shale gas rappresentava meno del 2% del totale della produzione nazionale statunitense di gas naturale, nel 2011 la quota è balzata già al

La cooperazione sino-russa e le prospettive geopolitiche dell’India

30/05/2013 Chiara Macci Asia Meridionale Un commento
La cooperazione sino-russa e le prospettive geopolitiche dell’India La scelta del nuovo presidente cinese Xi Jinping di recarsi in visita a Mosca come primo impegno ufficiale internazionale, lo scorso marzo, stimola riflessioni sulle strategie che guideranno le politiche estere dei Paesi della regione nei prossimi anni. L’incontro con il capo di Stato russo Vladimir Putin è stato preceduto da incisive dichiarazioni volte a ribadire, da entrambe le parti, l’importanza di una vincente cooperazione tra le due potenze, necessaria all’avanzamento di un ordine mondiale

L’India e il problema energetico: situazione attuale e prospettive

03/04/2013 Francesco Bellomia Asia Meridionale 0 commentI
L’India e il problema energetico: situazione attuale e prospettive Contraddizioni e debolezze Durante lo scorso mese di luglio 2012, l’India è stata al centro delle cronache mondiali per il non invidiabile primato del più grande blackout della storia. Si è trattato del collasso quasi simultaneo della rete elettrica di 19 Stati nel nord e nord-est del paese, che in due giorni ha lasciato al buio circa 620 milioni di persone. Seppur non di queste dimensioni, i blackout non sono una novità in India, e

La partita del gas europeo si gioca in Medio Oriente

18/03/2013 Ernest Sultanov Vicino & Medio Oriente 0 commentI
La partita del gas europeo si gioca in Medio Oriente Più gas Prima dell’incidente alla centrale giapponese la scommessa di Bruxelles erano non tanto le energie rinnovabili, molto di moda oggigiorno, quanto appunto l’energia nucleare. In Germania il Centro Destra aveva addirittura inserito nella propria politica verde la costruzione di nuovi reattori. Dopo una lunga pausa, durata praticamente tutti gli anni novanta, dal 2000 in poi assistiamo alla costruzione di nuovi reattori in Finlandia e in Francia. Nello stesso tempo si sono dette pronte a

Energia: dobbiamo avere il coraggio dell’innovazione!

11/12/2012 Claude Haegi Geoeconomia, Opinioni & Commenti 0 commentI
Energia: dobbiamo avere il coraggio dell’innovazione! Prosegue la pubblicazione degl’interventi più interessanti del 10th Rhodes Forum del WPF “Dialogue of Civilizations”, partner dell’IsAG. Quest’oggi tocca alla dissertazione pronunciata il 5 ottobre scorsa da Claude Haegi, presidente della Foundation for the Economy and Sustainable Development of the Regions of Europe (FEDRE).   Dialogo di culture e migrazioni Dal momento che vengo da Ginevra, vorrei per prima cosa ricordare il famoso scrittore e cittadino di Ginevra Jean-Jacques Rousseau, nell’anno in cui si celebra

Ora la Cina potrebbe ostacolare il TAPI

16/08/2012 Shebonti Ray Dadwal Asia Meridionale 0 commentI
Ora la Cina potrebbe ostacolare il TAPI Il progetto del gasdotto Turkmenistan-Afghanistan-Pakistan-India (TAPI), sovvenzionato dagli Stati Uniti e dalla Asian Development Bank (ADB), riguarda allo stesso modo sia la sicurezza politica dell’Afghanistan, sia la stabilità energetica per i Paesi partner. Tuttavia, ciò continua a suscitare scetticismo tra gli analisti. Buona parte di questo scetticismo dipende dalla necessità di trovare dei finanziatori per sostenere un progetto che dovrebbe attraversare le tumultuose regioni di Herat e di Kandahar in Afghanistan, come anche il territorio

Le prospettive dell’Unione Eurasiatica: intervista a Andrej Geraščenko

23/07/2012 Redazione Eurasia 2 commenti
Le prospettive dell’Unione Eurasiatica: intervista a Andrej Geraščenko Andrej Geraščenko, analista bielorusso collaboratore di Fond Strategičeskoj Kul’tury, membro dell’Unione degli Scrittori Russi e presidente dell’associazione “Casa Russa”, ha studiato il processo integrativo della nascitura Unione Eurasiatica. Luca Bionda (ricercatore dell’IsAG) l’ha intervistato per noi. Pubblichiamo di seguito la prima parte dell’intervista, in cui si discute proprio delle prospettive dell’Unione Eurasiatica.   Molti esperti guardano alla Bielorussia come al punto debole dell’Unione Doganale con Russia e Kazakistan, a causa principalmente della minore presenza di