<a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27339/armenia-un-paese-tra-oriente-e-occidente-intervista-allambasciatore-sargis-ghazaryan/"><b>Armenia, un paese tra Oriente e Occidente. Intervista all’Ambasciatore Sargis Ghazaryan</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27335/la-strategia-nel-mondo-oligarchico-intervista-a-arduino-paniccia/"><b>La strategia nel “mondo oligarchico”. Intervista a Arduino Paniccia</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27282/le-grandi-infrastrutture-euro-asiatiche-la-conferenza-dellisag-alla-camera/"><b>Le grandi infrastrutture euro-asiatiche: la conferenza dell’IsAG alla Camera</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27211/bill-mitchell-alluniversita-roma-tre-eurozona-dibattito-su-neoliberismo-e-piena-occupazione/"><b>Bill Mitchell all’Università Roma Tre: eurozona, dibattito su neoliberismo e piena occupazione</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27030/1965-2015-cinquantanni-di-quebec-in-italia/"><b>1965-2015: Cinquant’anni di Québec in Italia</b></a>
 

La strategia nel “mondo oligarchico”. Intervista a Arduino Paniccia

16/12/2014 Giovanni Caprara Armi e strategie 0 commentI
La strategia nel “mondo oligarchico”. Intervista a Arduino Paniccia Intervista al Professore Arduino Paniccia, Docente di Studi Strategici, Direttore della Scuola di Competizione Economica Internazionale di Venezia – ASCE ed analista della “Rivista Militare” su temi di politica estera, guerra asimmetrica, pace negativa, vittoria sufficiente e BRICS.   La teoria generale dei sistemi è un concetto formulato per analizzare i processi degli attori sociali nel quadro dei propri contesti ambientali. Lo studio delle dinamiche internazionali è basato sull’autorevolezza in materia di politica estera e

Il problema della terra in Cisgiordania: espansione, insediamenti e rifugiati

09/11/2014 Diego Del Priore Vicino & Medio Oriente 0 commentI
Il problema della terra in Cisgiordania:  espansione, insediamenti e rifugiati La guerra di Gaza dell’estate scorsa ha lasciato sul tavolo questioni ataviche e non più differibili in merito ai futuri sviluppi del conflitto israelo-palestinese. Se da un lato le immagini che sono giunte da Gaza hanno catalizzato, in maniera comprensibile, l’attenzione mediatica, c’è da notare come la fine delle operazioni militari sembra aver nuovamente calato il silenzio sulla situazione dei territori occupati palestinesi e sulla quotidianità del conflitto. Il 30 agosto scorso la Civil Administration,

Israele nazione start-up

11/09/2014 Pietro Stilo e Dalila Ribaudo Geoeconomia 0 commentI
Israele nazione start-up Da sempre al centro dell’attenzione mondiale per motivi geopolitici e per la difficile convivenza nel contesto mediorientale, Israele è anche oggetto di interesse nell’economia internazionale in quanto pioniere delle start-up, neo-imprese dove sono ancora in corso i processi organizzativi (struttura, logistica, negoziazioni). Sono in pratica la culla dei processi di base che faranno di una piccola azienda una grande impresa. Nascono da semplici idee, ritenute innovative e potenzialmente idonee a competere sui mercati. In Israele se ne contano

“Dove va il mondo?” 2a edizione – Resoconto della conferenza

20/08/2014 Redazione Geopolitica & Teoria 2 commenti
“Dove va il mondo?” 2a edizione – Resoconto della conferenza Il 2 Agosto scorso si è svolta presso Ville di Fano, Montereale (AQ), la seconda edizione dell’iniziativa “Dove va il mondo?”, conferenza dedicata all’analisi degli attuali fenomeni di maggiore rilevanza geopolitica. L’iniziativa è stata realizzata dall’Associazione delle Colline in collaborazione con Identità Europea e con l’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG). Anche questa edizione ha visto la partecipazione di relatori dell’IsAG: Giacomo Guarini, Direttore del programma di ricerca “Dialogo di Civiltà”

La Cina in Vicino Oriente: questione palestinese e interesse nazionale

03/07/2013 Francesco Bellomia Estremo Oriente 0 commentI
La Cina in Vicino Oriente: questione palestinese e interesse nazionale La recente simultanea visita da parte del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e del presidente dell’Autorità Nazionale Palestinese Mahmūd Abbās in Cina, si è tradotta nel tentativo da parte di quest’ultima, di giocare il ruolo di mediatrice nella questione israelo-palestinese. Il governo cinese, infatti, ha proposto di organizzare a Pechino un incontro tra i due leader, con lo scopo di compiere dei passi avanti verso un’auspicata riconciliazione. La visita di Netanyahu è durata dal 5

Il terzo governo Netanyahu e la visita di Obama: niente di nuovo in Palestina

30/04/2013 Diego Del Priore Vicino & Medio Oriente Un commento
Il terzo governo Netanyahu e la visita di Obama: niente di nuovo in Palestina La visita del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, in Israele – con le tappe in Cisgiordania ed in Giordania tra il 20 e 22 marzo – ha suscitato reazioni contrastanti, soprattutto in riferimento alle attese della vigilia riguardo un possibile back on track dei negoziati con i palestinesi. Si è trattato del primo viaggio dell’Obama presidente. Era il gennaio del 2006, infatti, quando nelle vesti di senatore dell’Illinois intraprese la sua prima visita ufficiale

Matematica e Geopolitica: Il triangolo della tensione USA-Israele-Iran

25/03/2013 Vinicio Pelino Geopolitica & Teoria 0 commentI
Matematica e Geopolitica: Il triangolo della tensione USA-Israele-Iran Il recente seminario organizzato dal Centro Studi Gino Germani e tenutosi presso la Link Campus University sul tema “Il triangolo della tensione: Iran, Israele, Stati Uniti. Percezioni strategiche e scenari futuri” è stato l’evento ispiratore di questo breve lavoro in cui si cerca di porre in una veste matematica alcuni argomenti geopolitici di particolare interesse cercando di non cadere nell’assunto di Johann W. Goethe per cui “I matematici sono come i francesi: qualunque cosa tu

I 10 maggiori eventi di politica internazionale del 2012

31/12/2012 Redazione Geopolitica & Teoria 0 commentI
I 10 maggiori eventi di politica internazionale del 2012 Si chiude quest’oggi il 2012 e la redazione di “Geopolitica” vuole riassumerlo in dieci avvenimenti di politica internazionale; dieci avvenimenti che si sono distinti non tanto o non solo per la loro importanza in sé, quanto per le dinamiche di più lungo periodo che soggiaciono ad essi. Eccoli di seguito, in ordine inverso d’importanza dal decimo al primo. Siete d’accordo con le nostre scelte? Fateci sapere la vostra opinione aggiungendo i vostri commenti in basso

Il linguaggio che “brucia”: tra le armi e il diritto

08/12/2012 Teresa Pirritano Vicino & Medio Oriente 0 commentI
Il linguaggio che “brucia”: tra le armi e il diritto Un’esplosione di interrogativi Analizzando le foto dei satelliti e incrociando dichiarazioni – e silenzi – avvolti da un fumo non meno denso di quello sollevatosi dalle fiamme, molti si sono chiesti se non ci si trovasse già di fronte alle “prove generali” di un imminente attacco all’Iran. La domanda è serpeggiata sulla stampa internazionale all’indomani delle pesanti accuse che il Governo di Khartoum ha sollevato all’indirizzo di Israele, colpevole – secondo autorevoli esponenti dell’esecutivo sudanese

Ha senso parlare di “primavera palestinese”? Il riassetto regionale tra nuove alleanze e la guerra a Gaza

04/12/2012 Diego Del Priore Vicino & Medio Oriente 0 commentI
Ha senso parlare di “primavera palestinese”? Il riassetto regionale tra nuove alleanze e la guerra a Gaza Richiesta di partecipazione e democrazia, pluralismo, voce alle istanze popolari, opposizione a longevi regimi autoritari. Nell’elencare le caratteristiche essenziali che hanno guidato le rivolte arabe, c’è un fattore che, anche a livello di dinamiche macroregionali, merita un’analisi di riguardo. In un frangente cruciale per molti Stati e popoli del Vicino Oriente – alle prese con cambiamenti epocali nell’ambito della c.d. “primavera araba”, la sempre viva questione del nucleare iraniano, la situazione in Siria – la