<a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26193/riciclaggio-a-hong-kong-lautonomia-passa-per-la-trasparenza/"><b>Riciclaggio a Hong Kong: l’autonomia passa per la trasparenza</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26204/albrecht-boeselanger-il-nuovo-gran-cancelliere-e-ministro-degli-esteri-dellordine-di-malta/"><b>Albrecht Boeselanger: il nuovo Gran Cancelliere e Ministro degli Esteri dell’Ordine di Malta</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26189/litalia-e-le-trasformazioni-nel-mediterraneo/"><b>L’Italia e le trasformazioni nel Mediterraneo</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/24921/asia-pacifico-un-nuovo-pivot/"><b>Asia Pacifico: un nuovo pivot</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/25936/insubordinazione-e-sviluppo-appunti-per-la-comprensione-del-successo-e-del-fallimento-delle-nazioni/"><b>Insubordinazione e sviluppo: appunti per la comprensione del successo e del fallimento delle nazioni</b></a>
 

La Cina in Vicino Oriente: questione palestinese e interesse nazionale

03/07/2013 Francesco Bellomia Estremo Oriente 0 commentI
La Cina in Vicino Oriente: questione palestinese e interesse nazionale La recente simultanea visita da parte del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e del presidente dell’Autorità Nazionale Palestinese Mahmūd Abbās in Cina, si è tradotta nel tentativo da parte di quest’ultima, di giocare il ruolo di mediatrice nella questione israelo-palestinese. Il governo cinese, infatti, ha proposto di organizzare a Pechino un incontro tra i due leader, con lo scopo di compiere dei passi avanti verso un’auspicata riconciliazione. La visita di Netanyahu è durata dal 5

Il terzo governo Netanyahu e la visita di Obama: niente di nuovo in Palestina

30/04/2013 Diego Del Priore Vicino & Medio Oriente Un commento
Il terzo governo Netanyahu e la visita di Obama: niente di nuovo in Palestina La visita del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, in Israele – con le tappe in Cisgiordania ed in Giordania tra il 20 e 22 marzo – ha suscitato reazioni contrastanti, soprattutto in riferimento alle attese della vigilia riguardo un possibile back on track dei negoziati con i palestinesi. Si è trattato del primo viaggio dell’Obama presidente. Era il gennaio del 2006, infatti, quando nelle vesti di senatore dell’Illinois intraprese la sua prima visita ufficiale

Matematica e Geopolitica: Il triangolo della tensione USA-Israele-Iran

25/03/2013 Vinicio Pelino Geopolitica & Teoria 0 commentI
Matematica e Geopolitica: Il triangolo della tensione USA-Israele-Iran Il recente seminario organizzato dal Centro Studi Gino Germani e tenutosi presso la Link Campus University sul tema “Il triangolo della tensione: Iran, Israele, Stati Uniti. Percezioni strategiche e scenari futuri” è stato l’evento ispiratore di questo breve lavoro in cui si cerca di porre in una veste matematica alcuni argomenti geopolitici di particolare interesse cercando di non cadere nell’assunto di Johann W. Goethe per cui “I matematici sono come i francesi: qualunque cosa tu

I 10 maggiori eventi di politica internazionale del 2012

31/12/2012 Redazione Geopolitica & Teoria 0 commentI
I 10 maggiori eventi di politica internazionale del 2012 Si chiude quest’oggi il 2012 e la redazione di “Geopolitica” vuole riassumerlo in dieci avvenimenti di politica internazionale; dieci avvenimenti che si sono distinti non tanto o non solo per la loro importanza in sé, quanto per le dinamiche di più lungo periodo che soggiaciono ad essi. Eccoli di seguito, in ordine inverso d’importanza dal decimo al primo. Siete d’accordo con le nostre scelte? Fateci sapere la vostra opinione aggiungendo i vostri commenti in basso

Il linguaggio che “brucia”: tra le armi e il diritto

08/12/2012 Teresa Pirritano Vicino & Medio Oriente 0 commentI
Il linguaggio che “brucia”: tra le armi e il diritto Un’esplosione di interrogativi Analizzando le foto dei satelliti e incrociando dichiarazioni – e silenzi – avvolti da un fumo non meno denso di quello sollevatosi dalle fiamme, molti si sono chiesti se non ci si trovasse già di fronte alle “prove generali” di un imminente attacco all’Iran. La domanda è serpeggiata sulla stampa internazionale all’indomani delle pesanti accuse che il Governo di Khartoum ha sollevato all’indirizzo di Israele, colpevole – secondo autorevoli esponenti dell’esecutivo sudanese

Ha senso parlare di “primavera palestinese”? Il riassetto regionale tra nuove alleanze e la guerra a Gaza

04/12/2012 Diego Del Priore Vicino & Medio Oriente 0 commentI
Ha senso parlare di “primavera palestinese”? Il riassetto regionale tra nuove alleanze e la guerra a Gaza Richiesta di partecipazione e democrazia, pluralismo, voce alle istanze popolari, opposizione a longevi regimi autoritari. Nell’elencare le caratteristiche essenziali che hanno guidato le rivolte arabe, c’è un fattore che, anche a livello di dinamiche macroregionali, merita un’analisi di riguardo. In un frangente cruciale per molti Stati e popoli del Vicino Oriente – alle prese con cambiamenti epocali nell’ambito della c.d. “primavera araba”, la sempre viva questione del nucleare iraniano, la situazione in Siria – la

Il fenomeno della guerra di Gaza: spontaneo, accidentale o tattico?

03/12/2012 Habib Fowzi Vicino & Medio Oriente 2 commenti
Il fenomeno della guerra di Gaza: spontaneo, accidentale o tattico? La domanda fondamentale, che ha interessato l’opinione pubblica internazionale fin dall’inizio della sanguinosa guerra di Gaza, è se essa sia solo un normale stato degli eventi e il sequel di tutte le altre guerre che sono già state combattute tra Palestinesi e Israeliani negli ultimi sessant’anni, o se sia iniziata sulla base di piano e di una tattica premeditati da una delle due parti in conflitto? Se è vera la seconda ipotesi, e questa guerra

Sabra e Shatila: 30 anni dopo

18/09/2012 Diego del Priore Vicino & Medio Oriente Un commento
Sabra e Shatila: 30 anni dopo Sono passati trent’anni da uno dei capitoli più neri del conflitto arabo-israeliano, da quello che fu definito dall’ONU un “atto di genocidio”: il massacro di Sabra e Shatila, campi profughi palestinesi devastati – ed i suoi abitanti assassinati – nel settembre del 1982 dalle milizie falangiste. Sullo sfondo la guerra civile in Libano, un Paese che trova nella divisione e frammentazione confessionale la sua connotazione peculiare, e che proprio a causa di essa, ha sempre

I Fratelli egiziani e il Nuovo Medio Oriente

19/07/2012 M.K. Bhadrakumar Vicino & Medio Oriente Un commento
I Fratelli egiziani e il Nuovo Medio Oriente Di primo acchito, sembrerebbe che sia finalmente apparsa sulle rive del Nilo una grande figura unificatrice, la cui ombra si allunga sull’intero panorama politico del Medio Oriente. Questa, almeno, è l’impressione che lascia la serie di encomi da parte della comunità internazionale a seguito dell’elezione di Mohammed Morsi alla presidenza in Egitto. Da Israele all’Iran, i paesi del Medio Oriente hanno salutato l’esito delle elezioni egiziane, ovvero la vittoria dei Fratelli Musulmani. Tutte le grandi

Anno 2020: inizia l’era delle Water Wars

16/07/2012 Luca Francesco Vismara Geopolitica & Teoria Un commento
Anno 2020: inizia l’era delle Water Wars Secondo il report pubblicato dall’Intelligence Community Assessment sulla Water Security, le guerre del futuro saranno quelle per la conquista dell’oro blu, bene primario sempre meno accessibile e fruibile. L’acqua assumerà un valore geostrategico di primissimo piano che modificherà inevitabilmente i rapporti tra attori statali favorendo un nuovo corso delle Relazioni Internazionali. Quali saranno le strategie messe in atto dagli attori statali?   Un nuovo scenario di minaccia globale: i limiti della Water Global Security statunitense