<a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27059/il-movimento-dei-paesi-non-allineati-e-le-sfide-attuali-intervista-a-kouroush-ahmadi/"><b>Il Movimento dei Paesi non Allineati e le sfide attuali. Intervista a Kouroush Ahmadi</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27169/multi-e-bilateralismo-le-opzioni-della-politica-estera-italiana-convegno-alla-camera-il-12-dicembre/"><b>Multi- e bilateralismo: le opzioni della politica estera italiana. Convegno alla Camera il 12 dicembre</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27163/dalla-storia-alloggi-perche-allitalia-serve-una-russia-amica/"><b>Dalla storia all’oggi, perché all’Italia serve una Russia amica</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27106/1965-2015-cinquantanni-di-quebec-in-italia-l11-dicembre-alla-camera-dei-deputati/"><b>1965-2015: Cinquant’anni di Québec in Italia. L’11 dicembre alla Camera dei Deputati</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/26869/osservatorio-di-attualita-geopolitica-ciclo-di-seminari-in-sapienza/"><b>«Osservatorio di attualità geopolitica»: ciclo di seminari in Sapienza</b></a>
 

Multi- e bilateralismo: le opzioni della politica estera italiana. Convegno alla Camera il 12 dicembre

26/11/2014 Redazione Europa 0 commentI
Multi- e bilateralismo: le opzioni della politica estera italiana. Convegno alla Camera il 12 dicembre Descrizione: Venerdì 12 dicembre 2014, ore 15.00-19.00, Sala della Mercede di Palazzo Marini, Camera dei Deputati, Via della Mercede 55, Roma – Convegno pubblico (registrazione obbligatoria) dal titolo Multi- e bilateralismo: le opzioni della politica estera italiana. Organizzato dall’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) col contributo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e col patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE). Tema: Tradizionalmente, dalla fine della Seconda

Dalla storia all’oggi, perché all’Italia serve una Russia amica

25/11/2014 Daniele Scalea Opinioni & Commenti 0 commentI
Dalla storia all’oggi, perché all’Italia serve una Russia amica Il testo seguente è tratto dall’intervento pronunciato il 17 novembre u.s., presso il Centro russo di scienza e cultura di Roma, in occasione di un convegno su Russia e Italia nella Prima guerra mondiale.   Nel 1472 l’allora Gran Principe di Mosca (futuro sovrano, gosudar’, di tutte le russie) Ivan III sposò Sofia, già Zoe, Paleologa, nipote di Costantino XI, ultimo imperatore romano d’Oriente caduto, diciannove anni prima, sulle mura di Costantinopoli nella vana difesa

L’Europa e l’America Latina

11/11/2014 Federica Mogherini Opinioni & Commenti 0 commentI
L’Europa e l’America Latina Intervento d’apertura di Federica Mogherini, Ministro degli Esteri italiano, alla CEPAL (Comisión Económica para América Latina y el Caribe) del 4 agosto 2014.   L’Europa e l’America Latina sono legate da profondi legami storici, politici, socio-economici e linguistici. Oltre queste interconnessioni, i nostri due continenti sono uniti da una forte convinzione, che sarà al centro delle mie osservazioni di oggi: il credo che il regionalismo è la strada più adatta per perseguire la pace e

La sfida latinoamericana per l’uguaglianza e la cooperazione con l’Europa

06/11/2014 Alicia Bárcena Opinioni & Commenti 0 commentI
La sfida latinoamericana per l’uguaglianza e la cooperazione con l’Europa Parole di Alicia Bárcena, Segretaria Esecutiva della Commissione Economica per l’America Latina ed i Caraibi (CEPAL), in occasione della conferenza magistrale “L’Italia e l’Europa, dopo le ultime elezioni europee: verso un nuovo partenariato con l’America Latina”, tenuta da Federica Mogherini, Ministro degli Esteri Italiano.   A voi tutti un caloroso benvenuto nella casa delle Nazioni Unite in America Latina e Caraibi. Ministro Federica Mogherini, grazie di onorare questa tribuna con la voce dell’Italia, paese che

Russia e Italia nella Prima Guerra Mondiale: convegno al Centro Russo di Scienza e Cultura

28/10/2014 Redazione Pagine di Storia 0 commentI
Russia e Italia nella Prima Guerra Mondiale: convegno al Centro Russo di Scienza e Cultura Quest’anno ricorre il centenario dello scoppio della Prima Guerra Mondiale, che dopo il Patto di Londra (1915) vide il Regno d’Italia alleato della Russia zarista contro gli Imperi centrali. Già nel 1909, con l’accordo di Racconigi, i due Paesi individuavano nel contenimento dell’espansione austriaca e nell’indebolimento dell’impero ottomano un obiettivo strategico comune: l’Italia avrebbe assunto un ruolo guida nel Mediterraneo, accettando al contempo l’influenza russa nei Balcani come un necessario equilibrio di forze. Intrecciata alla

I rapporti energetici tra Italia e Algeria. Un’analisi geopolitica

17/10/2014 Roberto Saverio Caponera Vicino & Medio Oriente Un commento
I rapporti energetici tra Italia e Algeria. Un’analisi geopolitica I rapporti tra l’Italia e l’Algeria sono oggigiorno considerati dagli stessi rispettivi servizi diplomatici come “ottimi”. L’Italia rappresenta il secondo importatore di beni algerini (quasi esclusivamente gas naturale e petrolio), e il terzo fornitore di beni e servizi, con volumi di esportazione che si aggirano intorno al valore di 3800 miliardi di euro. Le imprese italiane di vari settori – tra cui settori chiave quali le costruzioni, la sicurezza e l’energia – sono stimate e

«ZES, logistica ed energia, fattori di sviluppo per il porto di Gioia Tauro»: il resoconto del convegno

15/10/2014 Linda Lupardini Europa 0 commentI
«ZES, logistica ed energia, fattori di sviluppo per il porto di Gioia Tauro»: il resoconto del convegno Mercoledì 8 ottobre, presso la Sala delle Colonne di Palazzo Marini, della Camera dei Deputati, si è tenuto il convegno ZES, Logistica ed Energia: fattori di sviluppo per il porto di Gioia Tauro. L’iniziativa è stata promossa da IsAG (Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie) e Ce.F.R.I.S. (Centro per la Formazione, la Ricerca, l’Innovazione tecnologica e lo Sviluppo) e ha permesso di approfondire la questione del possibile sviluppo per il porto di

La cooperazione nell’ambito dell’industria della difesa: focus sulla relazione Italia – Brasile

18/09/2014 Andrea Capuani Armi e strategie 0 commentI
La cooperazione nell’ambito dell’industria della difesa: focus sulla relazione Italia – Brasile Negli ultimi anni la crescita economica mondiale ha registrato un continuo rallentamento: dal 5,1% registrato nel 2010, si è passati ad un 3,3% nel 2012. I dati per l’anno in corso, purtroppo, non sono incoraggianti. Come noto, la crisi economica e finanziaria ha colpito con maggiore intensità nel vecchio continente e secondo il «World Economic Outlook» del Fondo Monetario Internazionale, il rapporto debito-PIL del gruppo G7 (Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito, Stati Uniti)

IsAG e CeFRIS per lo sviluppo della Calabria: resoconto della conferenza stampa del 6 settembre

16/09/2014 Redazione Geoeconomia 0 commentI
IsAG e CeFRIS per lo sviluppo della Calabria: resoconto della conferenza stampa del 6 settembre Analisi, ricerca, formazione e sviluppo. Sono questi i principali obiettivi che IsAG (Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie) e CE.F.R.I.S. (Centro per la Formazione, la Ricerca, l’Innovazione tecnologica e lo Sviluppo) si sono posti di condividere con la convenzione quadro firmata dai Presidenti dei rispettivi istituti, dott. Tiberio Graziani e avv. Pasquale Monea, e supportata da un un ampio comitato scientifico, presieduto da Domenico Napoli, Direttore del CE.F.R.I.S., e da Filippo Romeo,

L’Italia e le trasformazioni nel Mediterraneo

18/07/2014 Mauro Conciatori Opinioni & Commenti 0 commentI
L’Italia e le trasformazioni nel Mediterraneo Sul bacino del Mediterraneo come terreno di elezione per il dinamismo del nostro sistema Paese e per la tutela della sua sicurezza, tutto è stato probabilmente già detto e scritto da tempo. L’Italia vi agisce dall’interno, perché geograficamente ne costituisce la linea mediana che lo attraversa e lo divide in due quadranti. Da sempre profitta delle sue opportunità; sconta le sue tensioni; vive in presa diretta le sue vicende. Ne siamo a tutti gli effetti