<a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27537/la-repubblica-ceca-storia-presente-opportunita/"><b>La Repubblica Ceca: storia, presente, opportunità</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27555/la-situazione-in-venezuela-convegno-il-4-febbraio-a-roma/"><b>La situazione in Venezuela: convegno il 4 febbraio a Roma</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27300/burkina-faso-riflessione-sul-percorso-politico-di-uno-stato-chiave-della-regione-saheliana/"><b>Burkina Faso: riflessione sul percorso politico di uno Stato chiave della regione saheliana</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27394/la-cyberwar-come-nuovo-livello-di-scontro/"><b>La cyberwar come nuovo livello di scontro</b></a> <a href="http://www.geopolitica-rivista.org/27360/aperte-le-iscrizioni-alledizione-2015-del-master-sapienza-isag-in-geopolitica-e-sicurezza-globale/"><b>Aperte le iscrizioni all’edizione 2015 del Master Sapienza-IsAG in Geopolitica e Sicurezza Globale</b></a>
 

La Serbia è Europa: le tappe dell’adesione. Il convegno allo Spazio Europa

14/01/2015 Redazione Europa 0 commentI
La Serbia è Europa: le tappe dell’adesione. Il convegno allo Spazio Europa Martedì 16 dicembre scorso lo Spazio Europa di Via IV Novembre a Roma, gestito dall’Ufficio d’informazione in Italia del Parlamento Europeo e dalla Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, ha ospitato l’ultimo convegno del 2014 per IsAG (Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie), organizzato in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica di Serbia e col patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) e

L’Italia potenza morbida. Gli strumenti culturali della nostra politica estera: convegno alla Camera dei Deputati

12/01/2015 Redazione Europa 0 commentI
L’Italia potenza morbida. Gli strumenti culturali della nostra politica estera: convegno alla Camera dei Deputati Convegno L’Italia, “potenza morbida”. Gli strumenti culturali della nostra politica estera Data e luogo Lunedì 19 gennaio 2015, ore 15.00-18.30. Camera dei Deputati, Sala del Refettorio, Via del Seminario 76. Sinossi L’Italia, media potenza alle prese con una strutturale contrazione economica, che non possiede una forza militare paragonabile a quella degli attori principali, priva dei capitali necessari agl’investimenti infrastrutturali, ha però ancora almeno due frecce nel proprio arco: la cultura e la scienza. L’università continua

Tra multi- e bi-lateralismo, le opzioni della politica estera italiana. Il convegno alla Camera

03/01/2015 Redazione Europa 0 commentI
Tra multi- e bi-lateralismo, le opzioni della politica estera italiana. Il convegno alla Camera In data 12 Dicembre 2014 si è tenuta, presso la Sala Tatarella del Palazzo dei Gruppi, Camera dei Deputati, la conferenza Multi- e bilateralismo: le opzioni della politica estera italiana, organizzata dall’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) col contributo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e col patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE). Il convegno ha visto la partecipazione di illustri relatori, i quali hanno discusso temi

50 anni di Québec in Italia: il convegno alla Camera dei Deputati

23/12/2014 Redazione Americhe Un commento
50 anni di Québec in Italia: il convegno alla Camera dei Deputati In data 11 Dicembre 2014, si è tenuta presso la Sala della Mercede di Palazzo Marini (Camera dei Deputati), la conferenza organizzata dall’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) assieme alla Delegazione del Québec in Italia per celebrare il primo cinquantennio di rappresentanza della provincia francofona del Canada in Italia, che cadrà nel 2015. Nel corso del convegno, si è anche presentato il Quaderno di Geopolitica intitolato 1965-2015: Cinquant’anni di Québec in

Le grandi infrastrutture euro-asiatiche: la conferenza dell’IsAG alla Camera

15/12/2014 Redazione Geoeconomia 0 commentI
Le grandi infrastrutture euro-asiatiche: la conferenza dell’IsAG alla Camera Pensare ad un ordinamento geopolitico in termini legati alla visione dello Stato nazionale non rispecchia la complessità dei rapporti tra attori internazionali che prendono sempre più la forma di spazi continentali. In quest’ottica, è fondamentale la creazione di una rete di collegamenti infrastrutturali che permettano non solo di agevolare e di accelerare gli interscambi materiali, ma anche favorire l’incontro tra popoli e culture in una società sempre più interconnessa. Questi argomenti, rapportati al contesto euro-asiatico,

Serbia È Europa: le tappe dell’adesione. Convegno allo Spazio Europa

03/12/2014 Redazione Europa 3 commenti
Serbia È Europa: le tappe dell’adesione. Convegno allo Spazio Europa Descrizione: Martedì 16 dicembre 2014, ore 16.30-18, Spazio Europa, Ufficio d’informazione in Italia del Parlamento europeo e Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Via IV Novembre 149 (piano terra), Roma – convegno pubblico dal titolo Serbia È Europa: le tappe dell’adesione. Organizzato dall’Ambasciata della Repubblica di Serbia in Italia e l’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG), con il patrocinio di Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), Ministero dello

Multi- e bilateralismo: le opzioni della politica estera italiana. Convegno alla Camera il 12 dicembre

26/11/2014 Redazione Europa 0 commentI
Multi- e bilateralismo: le opzioni della politica estera italiana. Convegno alla Camera il 12 dicembre Descrizione: Venerdì 12 dicembre 2014, ore 15.00-19.00, Sala Tatarella, Camera dei Deputati, Via Uffici del Vicario 21 (quinto piano), Roma – Convegno pubblico (registrazione obbligatoria) dal titolo Multi- e bilateralismo: le opzioni della politica estera italiana. Organizzato dall’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) col contributo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e col patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE). Tema: Tradizionalmente, dalla fine della Seconda Guerra

1965-2015: Cinquant’anni di Québec in Italia. L’11 dicembre alla Camera dei Deputati

19/11/2014 Redazione Americhe 0 commentI
1965-2015: Cinquant’anni di Québec in Italia. L’11 dicembre alla Camera dei Deputati Nel 1965 il Québec, provincia del Canada, inaugurava un suo ufficio di rappresentanza a Milano, cui sarebbe poi seguita una Delegazione a Roma. Quello stesso anno, infatti, il ministro quebecchese Paul Gérin-Lajoie aveva lanciato la propria dottrina, secondo cui tutto ciò che è di competenza del governo provinciale in Québec, lo è anche all’estero. Oggi la provincia francofona del Canada ha numerose rappresentanze nel mondo, ma il rapporto con l’Italia rimane tra i più stretti,

L’IsAG al XXIV Forum Economico di Krynica Zdrój

03/11/2014 Redazione Geoeconomia 0 commentI
L’IsAG al XXIV Forum Economico di Krynica Zdrój Anche quest’anno una delegazione dell’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG), composta dal Presidente Tiberio Graziani e dal ricercatore del Programma «Eurasia» Fabrissi Vielmini, ha partecipato al Forum Economico di Krynica-Zdrój (2-4 settembre), Polonia. Al Forum, giunto alla sua ventiquattresima edizione, hanno partecipato 2.500 delegati provenienti da 60 Paesi. Nella tre giorni polacca i lavori sono stati divisi in 5 sessioni plenarie e oltre 150 panel che hanno riguardato diverse aree tematiche.

Грациани: выборы показали, что раскол на Украине преодолеть не удалось

Грациани: выборы показали, что раскол на Украине преодолеть не удалось Президент итальянской Высшей школы геополитики и прикладных наук Тиберио Грациани заявил, что выборы показали, что на Украине существует раскол. Несмотря на то что та часть страны, где сильны пророссийские настроения, практически не голосовала, “Оппозиционному блоку”, представляющему бывшую Партию регионов, удалось набрать около 10%.   РИМ, 27 окт — РИА Новости, Наталия Шмакова. Состоявшиеся в воскресенье внеочередные парламентские выборы на Украине продемонстрировали, что страна по-прежнему расколота и в ней, несмотря ни на что, сохраняется большое число